Pubblicità

Trucchi e Consigli

Google Maps oggi: ecco come misurare distanze e superfici

Markus Kasanmascheff

Pubblicato

Le più recenti migliorie di Google Maps consentiranno di misurare le distanze in modo ancora più semplice di prima. Per i percorsi a piedi negli spazi aperti, spesso la funzionalità di misurazione della distanza è un’alternativa migliore rispetto alla pianificazione del percorso.

Che tu voglia utilizzarla per misurare l’ampiezza dello stretto di Gibilterra, le distanze coperte in aereo o il percorso di corsa quotidiano, la funzionalità di misurazione delle distanze di Google Maps trova numerose possibilità di applicazione. Utilizzarlo è un gioco da ragazzi e funziona su tutti i tipi di mappe.

Google Maps oggi: ecco come misurare distanze e superfici

In questo articolo, ho preso come esempio il calcolo del mio percorso di jogging sulla spiaggia di Barcellona.

1. Imposta il punto di partenza

Con il tasto destro del mouse, fare clic sul punto di partenza desiderato, quindi su Misura distanza. A Barcellona mi piace correre per tutto il lungomare e spesso parto dal grande hotel a forma di vela situato sulla spiaggia della Barceloneta. Quindi ho impostato l’hotel come punto di partenza.

2. Imposta il punto di arrivo

Con il tasto sinistro del mouse fai clic sul punto di arrivo desiderato sulla mappa: Google Maps visualizzerà un righello e la distanza dei tratti intermedi. Per il mio esempio, come punto di arrivo ho scelto il lungomare. Poiché non ho il dono di camminare sulle acque, nel prossimo passo aggiusterò leggermente la strada in base alle mie esigenze.

3. Se necessario contrassegnare i tratti intermedi

Facendo clic sul righello in determinati punti è possibile evidenziare le tappe sulla mappa. Potrai spostare i punti contrassegnati in seguito.

In questo modo, anche i podisti potranno modificare il percorso in base alle proprie esigenze. Con le indicazioni stradali non sarebbe stato possibile selezionare il percorso in modo così preciso, poiché il lungomare non è registrato come tale.

Qui puoi vedere il tragitto completo dall’hotel fino alla fine del lungomare. Il lungomare di Barcellona è notevole, considerando che si estende per poco meno di cinque chilometri.

4. Misurazione delle superfici con Google Maps

La misurazione della distanza con Google Maps è utile anche per altri scopi: ad esempio, ti consente di misurare l’estensione delle superfici. Per utilizzare questa funzionalità, basta contrassegnare gli angoli della superficie come tappe e impostare come punto di arrivo il punto di partenza. Come esempio ho preso la piramide di Cheope in Egitto, che presenta una base con superficie pari a 50344 metri quadrati.

La funzione di misurazione di Google Maps è molto pratica. Per le piccole distanze come la misurazione della superficie di un pezzo di terra, tuttavia, è meno indicata, mentre risulta più utile per le misurazioni più consistenti.

Per saperne di più

Come salvare e usare offline le mappe di Google Maps per Android

9 trucchi di Google Maps che potresti non conoscere

[Articolo originale di Markus Kasanmascheff pubblicato su Softonic DE]

Potrebbe interessarti anche